Você que me lê, me ajuda a nascer.

quinta-feira, maio 04, 2006

Febbre.

Si', e' vero. Ho pensato davvero che non potevi MAI pìu sentire questo tipo di sentimento. Eh, scrivo in italiano perche' interessa a poche persone in Brasile quello che scrivo qui. Interessa solo davvero a la persona che mi ha fatto davvero felice in queste mese. E che io, per non sapere come, oppure, per non sapere come, ho fatto un male cane. Si', IO. Oh, diranno alcuni, ma tu, sempre cosi' a cercare di essere "perfetta". Si, io. La ragazza pìu stronza del mondo. Non ho MAI pensato che dopo tanto tempo, avessi la febbre e passassi la notte sveglia per qualcuno. Ho preso la mia temperatura alle 3 mattina, quando l'ho chiamato in cellulare: 38,5. Perche'? La paùra di perderlo ero cosi' assurda che il mio corpo ha risposto cosi'. Ho ancora la paùra, ma mia temperatura sta un po' meglio: 38. Forse non possa lavorare oggi. Sto male per avere fatto male all'unica persona che mi stava mostrando che ero possibile ridere di nuovo, e che una vita insieme e' possibile, basta credere. Piangio un po'. Un po'. Pero' adesso devo corere, fingere che non esiste questa dolore qui. Ciao.

5 comentários:

Anônimo disse...

La vita non è mai come ce l'aspettiamo, a volte è anche peggio....

Migh Danae. disse...

Io so che posso avere almeno una speranza...

Migh Danae. disse...

Gia'...

Anônimo disse...

La vita non è mai come ce l'aspettiamo, a volte è anche meglio!

(guarda che chi ti sta' dicendo questo è una ragazza che è stata calpestata dal destino sronzo, ma che chissá per quali motivi, CI CREDE ALL'AMORE...boh!!! La'lla

Migh Danae. disse...

Ho qualche DUBBIO, ma immagino che la persona che ha messo quella prima e' un certo Max, sai?
;-P